Accessibilità

Barriere architettoniche: contributi

Puoi richiedere contributi per l'eliminazione di barriere architettoniche per interventi realizzati negli edifici privati dove risiedono disabili e sugli immobili adibiti a centri o istituti residenziali per l’assistenza ai disabili.

Puoi richiedere contributi per l'eliminazione di barriere architettoniche per interventi realizzati negli edifici privati dove risiedono disabili e sugli immobili adibiti a centri o istituti residenziali per l’assistenza ai disabili. Con una unica domanda è possibile entrare in due graduatorie: la graduatoria nazionale finanziata dalla legge n. 13/1989; la graduatoria regionale, istituita con la legge regionale n. 24/2001 e successive modificazioni e la delibera della Giunta regionale n. 171/2014.

L'erogazione di contributi per l'abbattimento di barriere avviene esclusivamente per opere ancora da realizzare al momento della domanda. La somma erogata corrisponde, al massimo, al preventivo presentato dal richiedente; non potrà comunque essere superiore. Nel caso di fatturazione inferiore al preventivo, la somma erogata si riferirà all'importo della fattura.

 

Chi ne ha diritto:
- i disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti;
- coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente;
- i condomìni ove risiedano le suddette categorie di beneficiari;
- i centri o istituti residenziali per i loro immobili destinata all'assistenza di persone con disabilità.

 

Interventi per i quali è possibile presentare domanda:
- rampa di accesso all'immobile
- servoscala
- piattaforma o elevatore
- ascensore (installazione o adeguamento)
- ampliamento porte di ingresso
- adeguamento percorsi orizzontali condominiali
- installazione dispositivi di segnalazione per favorire la mobilità dei non vedenti all'interno degli edifici
- installazione meccanismi di apertura e chiusura porte.

 

Modalità di presentazione della domanda:

Possono presentare la domanda soltanto:
- il portatore di handicap
- chi esercita la tutela o la potestà o l'amministrazione di sostegno sul portatore di handicap o tramite procura.

La domanda, in carta libera, deve contenere:
- indicazione dell'intervento volto all'abbattimento delle barriere architettoniche;
- indicazione della spesa presunta, derivante non necessariamente da un preventivo formale redatto da tecnico o esperto della materia;
- indicazione del valore ISEE del nucleo familiare dell'invalido.

 

Istruttoria ed erogazione
Il Comune accerta l’ammissibilità della domanda e la inserisce in un data base della Regione Emilia Romagna.
Le graduatorie comunali sono formate dando precedenza agli invalidi “totali”.
Gli invalidi “parziali” sono collocati nelle graduatorie dopo gli invalidi “totali”.
All'interno delle due categorie di invalidi (“totali e parziali”) le domande sono collocate in ordine crescente di valore ISEE. Nel caso di domande con il medesimo valore ISEE, prevale il criterio temporale di presentazione della domanda al Comune.
Quando la Regione assegna le somme, il Comune, con provvedimento dirigenziale, dispone l'accertamento, l'impegno di spesa e la liquidazione a chi ha diritto al contributo. Solo alla data di esecutività del provvedimento dirigenziale, matura il diritto al contributo. Le domande non soddisfatte nell'anno, per insufficienza di fondi, restano valide per gli anni successivi.

Cittadino, Impresa

Sportello Unico Edilizia

Responsabile: Alessandro Malavolti

Contatti

Telefono: 059 416 332
Email: ed.privata@comune.formigine.mo.it
PEC: sue@cert.comune.formigine.mo.it

Orari

 

Orario telefonate
Dal lunedì al venerdì : 
Dalle 8.30 alle 10.30 per segreteria. 

Lunedì - Mercoledì - Venerdì :   
Dalle 9.00 alle 10.00 per i tecnici

I cittadini sono ricevuti per appuntamento il giovedì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00

I tecnici esterni sono ricevuti per appuntamento il martedì dalle 10.00 alle 12.30

Sede

 

Via Unità d'Italia, 26
41043 Formigine 

 

Tempi e scadenze

Le domande devono essere presentate entro il 1 marzo di ogni anno.

Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:

60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione

L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi

L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

Strumenti di tutela amministrativa

  • Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
  • Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
  • Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).
Avvisi recenti
19.05.2022

Inaugurazione di un nuovo condominio residenziale ERS

Vi si insediano 12 nuove famiglie, delle quali 10 giovani coppie

14.04.2022

Cantieri a Formigine

Interventi per riqualificazione del centro storico, sicurezza, digitalizzazione e risparmio idrico

16.02.2022

Magreta: potenziamento della rete fognaria

La nuova infrastruttura eviterà problemi in caso di piogge molto intense

Vedi tutti gli avvisi