Salta al contenuto

Contenuto

Un’evoluzione che non modificherà le abitudini. 

Da lunedì 3 luglio la nuova raccolta differenziata rifiuti arriverà anche a Casinalbo e alla Bertola, dopo l’attivazione, lo scorso lunedì, di Magreta, Tabina, Colombarone e Colombaro. E’ il terzo step di un’introduzione graduale che dalla prossima settimana si allargherà poi al Capoluogo, coinvolgendo, ogni settimana fino al 7 agosto, circa 2.000 nuove utenze alla volta. 


Un obiettivo ambizioso: preservare ancor più le risorse del pianeta

L’evoluzione del servizio si pone l’obiettivo di incrementare ulteriormente il riciclo di materia, dunque il risparmio di risorse del Pianeta, in linea con gli obiettivi di Regione Emilia-Romagna e Unione Europea.


Un’evoluzione che non cambierà di molto le abitudini

Le novità non modificheranno più di tanto le abitudini dei residenti, già operativi da anni con un sistema di raccolta misto domiciliare (per carta/cartone) e stradale.


Novità: porta a porta in sacchi per carta e plastica; Carta Smeraldo per contenitore dell’indifferenziato

Anche a Casinalbo e alla Bertola, da lunedì prossimo, al ritiro domiciliare di carta/cartone si affiancherà quello di plastica/lattine, in base a un nuovo calendario. Altra evoluzione di rilievo è che le due raccolte porta a porta saranno effettuate in sacchi. Per tutte le rimanenti frazioni di rifiuti, la raccolta si manterrà stradale. L’unica evoluzione, in questo caso, sarà l’apertura dei contenitori dell’indifferenziato attraverso la smart card (fisica e virtuale) denominata Carta Smeraldo.


Il kit della nuova raccolta differenziata

Carta Smeraldo, calendario delle raccolte domiciliari e sacchi per carta e plastica sono contenuti nel kit della nuova raccolta differenziata già distribuito a ogni utenza o ritirabile, per chi ancora non lo avesse, presso le Case Smeraldo del comune (via Montegrappa, 18 e via Unità d’Italia, 14), assieme a sacchetti e pattumella da sottolavello per il rifiuto organico. 


Sacchi e carta Smeraldo associati all’utenza TARI

È molto importante sottolineare come i sacchetti per l’esposizione di carta/cartone e plastica/lattine, al pari della Carta Smeraldo, siano strettamente personali. Sono, infatti, forniti all’atto di attivazione del servizio e dotati di codice identificativo (presente sui sacchi stessi) che ne consente l’attribuzione univoca ad ogni utenza TARI.

Una volta terminata la prima dotazione annuale di sacchi, sarà possibile richiederne (senza alcun onere) un’altra dotazione presso la stazione ecologica Boomerang di via Copernico a Casinalbo. 


Nuovo calendario: lunedì 3 luglio sera esposizione di carta/cartone, martedì 4 sera plastica/lattine

I residenti di Casinalbo e della Bertola, dovranno, da lunedì 3 luglio, iniziare a seguire il nuovo calendario della raccolta porta a porta (zona residenziale verde, in allegato), che prevede il ritiro martedì del sacco azzurro di carta/cartone e mercoledì del sacco giallo di plastica/lattine. Sempre mercoledì è pianificato il ritiro di carta/cartone per le utenze produttive e commerciali. Le esposizioni dei rifiuti dovranno essere sempre effettuate la sera prima del giorno di raccolta, indicativamente fra le 20 e la mezzanotte. Dunque, lunedì 3 andrà esposto nei pressi del proprio civico, sulla pubblica via, il sacco azzurro di carta/cartone (utenze private), mentre martedì 4 il sacco giallo di plastica/lattine. Sempre martedì sera esposizione di carta e cartone per le utenze produttive e commerciali.

Per quanto riguarda la raccolta stradale, nelle prossime settimane nelle 2 frazioni comincerà la sostituzione dei vecchi contenitori con quelli di ultima generazione, fra cui anche l’indifferenziato apribile attraverso Carta Smeraldo. 


Case Smeraldo a disposizione per informazioni e ritiro kit

Per qualsiasi informazione sui nuovi sistemi di raccolta e ritirare il kit della nuova raccolta differenziata (per chi non lo avesse ancora fatto), sono a disposizione le due Case Smeraldo del Comune. Il kit può essere ritirato dall’intestatario della Tari o da un suo delegato. La delega deve necessariamente essere formalizzata con la compilazione del modulo presente nella lettera ricevuta a casa e accompagnata da un documento di delegato e delegante. Nel caso in cui invece non si abbia una posizione Tari attiva, è necessario aprire una posizione contributiva contattando il Servizio Tributi del Comune.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Area amministrazione generale e servizi alla città

Via Unità d'Italia, 26

41043 Formigine

Ultimo aggiornamento: 20-02-2024, 11:02