Salta al contenuto

Contenuto

Il Comune di Formigine informa che c’è tempo fino al 1 marzo 2024 per presentare

la domanda per usufruire dei contributi per il superamento delle barriere

architettoniche in ambito edilizio (Legge 13/1989 e Dgr 171/2014). Perché siano

accettate, è necessario che le domande, in carta da bollo del valore di 16 euro,

vengano presentate all’ufficio protocollo del Comune (Via Unità d’Italia, 26) o inviate

tramite pec all’indirizzo istituzionale comune.formigine@cert.comune.formigine.mo.it,

  • tramite mail all’indirizzo patrimonio@comune.formigine.mo.it ed all’attenzione del

Dirigente dell’Area 3. Le domande dovranno riguardare opere non ancora realizzate

e su edifici esistenti e non ristrutturati dopo la data dell’11/08/1989.

Entro 30 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande verrà

formulato l’elenco da pubblicare mediante l’albo on line e da trasferire

successivamente alla Regione Emilia-Romagna. A seguire, la stessa Regione

provvederà con atto deliberativo alla ripartizione dei fondi disponibili. Le domande

non soddisfatte nell’anno in corso per insufficienza di fondi rimarranno comunque

valide per gli anni successivi.

La modulistica necessaria per presentare la domanda è scaricabile sul sito del

Comune di Formigine alla voce Servizi / Catasto e urbanistica / Barriere

architettoniche: contributi (Barriere architettoniche: contributi - Comune di

Formigine).

Facendo domanda si sarà ammessi a due distinte graduatorie, la prima di carattere

nazionale (alimentata unicamente da eventuali fondi nazionali), la seconda di

carattere regionale (alimentata unicamente da eventuali fondi regionali). Per

entrambe, oltre alla distinzione tra invalidità totali e parziali prevista dalla legge

13/89, la formulazione della graduatoria sarà determinata dall’ISEE del nucleo

familiare del richiedente e dalla data di presentazione della domanda.

Possono accedere al contributo: le persone disabili che risiedono nell’immobile

interessato o chi ne esercita la potestà o tutela; il condominio dello stabile dove

risiede la persona disabile per il tramite dell’Amministratore di condominio, nel caso

si faccia esso carico delle spese per i lavori richiesto dalla persona disabile; i direttori

delle strutture socio-sanitarie residenziali ove abbia residenza la persona disabile

interessata.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Servizio patrimonio alla mail:

patriminio@comune.formigine.mo.it.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Area amministrazione generale e servizi alla città

Via Unità d'Italia, 26

41043 Formigine

Ultimo aggiornamento: 09-02-2024, 11:02