Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Avvisi 2022 > Magreta ospita le finali provinciali del basket CSI

Magreta ospita le finali provinciali del basket CSI

Diciotto squadre, sedici partite, oltre 300 giocatori e più di 600 persone attese nella frazione

Campo MagretaCarpi, Modena, Sassuolo, Samoggia, San Cesario, Medolla, Maranello sono solo alcune delle località che saranno rappresentate a Magreta il 28 e 29 maggio prossimi per le finali provinciali 2022 della pallacanestro CSI Modena. 

Un grande evento in cui si giocheranno con la formula della “Final Four” semifinali e finali di 5 campionati di categorie giovanili (Under 12, 14, 16, 19) e open, mettendo in palio 5 titoli di campioni provinciali. Alle partite che incoroneranno i migliori del territorio si affiancheranno momenti di gioco e aggregazione anche sfruttando il nuovo campo all’aperto realizzato dal Comune di Formigine nell’area esterna delle scuole Palmieri, inaugurato lo scorso anno e già frequentatissimo dai ragazzi e dalle ragazze della zona e non solo. 

Oltre che alle scuole Palmieri, le partite si terranno nell’altro impianto magretese, le Ferraguti di Via Magellano. È prevista la presenza di oltre 600 persone tra giocatori, pubblico, volontari, dirigenti, arbitri e allenatori.  Commenta l’Amministrazione comunale: “È con grande piacere che ospitiamo per la prima volta questa grande kermesse cestistica, anche per il significato simbolico che riveste il ritorno alla competizione fatto con la formula del concentramento, dove tanti ragazzi si possono ritrovare al di là della loro singola partita, per un intero weekend in cui stare insieme all’insegna del divertimento”.  La due giorni è organizzata dal CSI Modena con la collaborazione della ASD Magreta e il patrocinio e supporto del Comune.  “Educare attraverso lo sport è da sempre il motto della nostra associazione - conclude Emanuela Maria Carta, presidente CSI Modena - e tornare in presenza con questi concentramenti rappresenta una ripartenza vera dopo due anni di attività sportiva a singhiozzo e con tanti disagi creati ai ragazzi e alle loro famiglie. Verso di loro siamo in debito di tante opportunità e questa è una delle prime che ritorna a pieno regime”.

archiviato sotto: