Accessibilità

L’offerta dei centri estivi

25 le proposte da parte dei gestori privati

centri estivi

Aumenta l’offerta dei centri estivi sul territorio comunale di Formigine, resa possibile dall’attivazione da parte di gestori privati (istituzioni educative private, parrocchie, cooperative sociali, associazioni sportive e culturali) in collaborazione con il Comune.

Infatti, se nell’anno pre-pandemia il numero dei centri estivi era 20, quest’anno essi ammontano a 25 (4 quelli dedicati ai bambini da 0 a 3 anni, 21 quelli per bambini da 3 anni e adolescenti).

Le proposte sono molto diversificate: dai camp in lingua inglese alle fattorie didattiche, passando per i centri musicali, sino ad arrivare alle moltissime offerte sportive (ippica, calcio, tennis, nuoto, golf, pallavolo, ginnastica…).

Un’estate di divertimento, quindi, con ancora un’attenzione particolare ai protocolli di sicurezza anti-covid e alla correlata scelta di privilegiare spazi all’aperto grazie alla concessione, da parte del Comune, di parchi e aree cortilive pubbliche.

La Giunta comunale ha approvato il progetto regionale “Conciliazione”, attraverso il quale le famiglie con ISEE pari o inferiore a 28mila euro, e bambini da 3 a 13 anni (con un’estensione fino a 17 anni per i ragazzi con disabilità) possono ricevere un contributo massimo di 336 euro per ogni figlio che frequenti un centro estivo accreditato.

Lunedì 16 maggio si terrà un primo incontro tra gli uffici competenti e i gestori privati, mentre le famiglie possono già valutare l’offerta collegandosi qui o direttamente presso i gestori.

archiviato sotto: