Accessibilità

Consiglio comunale 26 maggio

Approvati gli atti della TARI

TARI, le tariffe del Comune di Formigine non vengono aumentate per l’ottavo anno consecutivo. Questo è il dato principale uscito dal consiglio comunale del 26 maggio. Anche grazie alla nuova gara per il gestore dei rifiuti il Comune di Formigine ha potuto prendere atto del piano economico finanziario 2022 della TARI che consente di non aumentare i costi a carico dei cittadini. Ma oltre a questo il consiglio ha deliberato per le utenze domestiche varie misure quali aumento della fascia di reddito Isee fino a 20mila euro, introduzione della riduzione al 20% per lo scaglione da 17mila a 20mila euro, aumento della fascia di reddito che ha diritto alla riduzione pari al 90% da zero a 10mila euro, ovvero le fasce più deboli.

Per le utenze non domestiche il consiglio ha deliberato la riduzione del 40% applicato ad alcune categorie di attività, legate prevalentemente ai pubblici esercizi e alle situazioni in cui è presente un criterio di socialità e una riduzione del 30% per le categorie diverse dalle precedenti, che hanno subito un calo del fatturato. Per la riduzione ISEE per le utenze domestiche e per la riduzione del 30% per il calo del fatturato, occorrerà presentare un’istanza da inviare al comune entro il 30/09/2022. Per le agevolazioni TARI sono stati stanziati in bilancio complessivamente circa 342mila euro. Sono stati inoltre stanziati circa 40mila euro da destinare a trasferimenti a favore delle associazioni sportive a fronte delle oggettive difficoltà economiche legate al calo delle iscrizioni a causa della pandemia. In parte corrente entrano 80mila euro divisi su due annualità per lo sviluppo del progetto “Eco Smart District”, un contributo regionale per attività di laboratori territoriali su sviluppo e formazione legato alle imprese del territorio. Vengono inoltre inseriti a bilancio circa 15mila euro in arrivo dalla raccolta fondi Pro Ucraina. Il consiglio ha poi deliberato una modifica al regolamento dei lavori dell’aula legata alle videoconferenze, e la proroga della convenzione con la Provincia di Modena per la gestione dell’ufficio associato del contenzioso tributario e di consulenza fiscale. A inizio seduta si è dato riscontro a tre istanze dei consiglieri in tema di telecamere, pagamenti digitali e manutenzione del parco di Villa Gandini.

archiviato sotto: