Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Avvisi 2021 > Nidi: abbattimento delle rette e più posti convenzionati

Nidi: abbattimento delle rette e più posti convenzionati

Le misure del Comune di Formigine per la fascia 0/3 anni

Polo infanziaSalgono a 55 i posti riservati presso i servizi educativi convenzionati di Formigine per la fascia 0/3 anni, portando a 284 il totale dei posti nei nidi (comunali, privati o convenzionati) disponibili sul territorio.

Per rispondere alle crescenti esigenze delle famiglie formiginesi, l’Amministrazione comunale ha deciso di investire ulteriori risorse destinate alla creazione di otto nuovi posti riservati alle graduatorie comunali presso i servizi convenzionati del territorio. Di questi, quattro saranno destinati al nido “Le Farfalle” di Formigine e i restanti quattro alla sezione sperimentale del polo “Don Franchini” di Magreta. Aumenta così anche il numero dei servizi per l’infanzia convenzionati con l’Amministrazione comunale, che conta ora quattro strutture, per un investimento complessivo annuale di circa 210.000 euro.

L’ingresso dei due poli tra i servizi convenzionati con il Comune rappresenta una buona notizia anche per le famiglie iscritte privatamente: potranno ora accedere - se in possesso dei requisiti necessari - all’abbattimento della retta previsto dalla misura regionale denominata “Al nido con la Regione”, che quest’anno ha destinato al Comune di Formigine contributi per più di 172.000 euro. A questi si sommano gli oltre 61.000 euro destinati alla gestione ordinaria dei servizi educativi per la prima infanzia, portando i fondi regionali rivolti alla fascia 0/3 anni per l’anno scolastico 2021-2022 a superare i 234.000 euro.

“La direzione è quella di sostenere sempre più le famiglie nella conciliazione vita-lavoro, resa ancora più complessa dall’avvento della pandemia - ricorda Simona Sarracino, assessore per Formigine Città dei bambini - Sempre più genitori scelgono di fare affidamento sull’esperienza formativa offerta dai nostri asili nido: investendo risorse comunali vogliamo rendere questa scelta ancora più accessibile per i nostri cittadini con un gesto concreto di attenzione verso i più piccoli in un’ottica di promozione della cultura dell’infanzia”. 

 

archiviato sotto: