Accessibilità

Lotta alla zanzara tigre

Sopralluoghi e prodotto larvicida gratuiti per contrastare la proliferazione di focolai larvali

zanzara tigreAvviato in questi giorni a Formigine il primo di cinque cicli di trattamenti in tutte le caditoie, griglie e tombini ubicati su strade e aree pubbliche per la disinfestazione anti larvale, in attuazione del Piano Regionale per la lotta alla diffusione della zanzara tigre.
Nel sito del Comune è presente una sezione dedicata all'argomento dove è possibile consultare e scaricare materiale informativo nonché il testo completo dell'ordinanza sindacale rivolta a tutti i privati; inoltre è stato realizzato un agile vademecum con le dieci buone prassi da seguire, che verrà diffuso in tutti i principali luoghi di aggregazione.
È ancora possibile chiedere al Comune sopralluoghi presso le aree private, da parte delle Guardie Ecologiche Volontarie, Ispettori Ambientali o di personale della ditta aggiudicataria del servizio di disinfestazione (SIREB Sas), finalizzati all'individuazione di possibili focolai d'infestazione e alla corretta informazione in merito alla gestione delle acque stagnanti. È inoltre disponibile presso lo Sportello del Cittadino di via Unità d'Italia e presso la farmacia comunale di via Pagani il prodotto larvicida gratuito.

Prima della partenza per i luoghi di vacanza, è necessario adottare opportuni accorgimenti per evitare il proliferare di focolai larvali nelle aree cortilive, con un conseguente aumento notevole dell'infestazione. Si consiglia quindi di verificare accuratamente che non siano presenti condizioni che possano provocare la formazione di piccoli ristagni di acqua piovana (ad esempio, presenza di materiali abbandonati all'esterno, sottovasi, recipienti, teloni non adeguatamente tirati, ecc...), infine si consiglia di effettuare un trattamento larvicida prima della partenza per le vacanze, in tutte le raccolte di acqua non eliminabili (caditoie, fontane, ecc.).
"Seguendo le indicazioni della Regione Emilia Romagna – afferma l'Assessore all'Ambiente Giorgia Bartoli- l'Amministrazione sta mettendo in campo tutte le sinergie possibili tra pubblico e privato per contrastare al meglio il fenomeno: oltre al vademecum per i cittadini, lunedì 12 giugno alle ore 18:30 presso il Centro di educazione ambientale di Villa Gandini si terrà un incontro pubblico con gli Ecovolontari aperto a tutti per avere tutte le informazioni necessarie sul tema".

archiviato sotto: