Accessibilità

Aumento dei controlli sui mezzi pubblici

Polizia municipale e carabinieri intervengono per identificare due cittadini stranieri che si rifiutavano di pagare il biglietto dell'autobus

Erano circa le sette di mattina di domenica 19 quando veniva richiesto a una pattuglia della Polizia Municipale, in quel momento transitante lungo via Radici, di intervenire. A far partire la chiamata, tre controllori di un autobus di linea. Causa della richiesta d'intervento, due giovani cittadini stranieri - A.K gambiano di anni 21 e M.M. libico di anni 20 -  sprovvisti di biglietto, per nulla intenzionati a pagarlo così come di fornire le proprie generalità. Un rifiuto che obbligava la pattuglia a provvedere alla identificazione forzata mediante foto-segnalamento. A tal fine, i due venivano fatti scendere dall'autobus e condotti, anche con il supporto dei militari della locale stazione dei carabinieri, presso la Compagnia Nucleo Operativo di Sassuolo per l'esecuzione materiale dei rilievi foto-dattiloscopici. Rilievi che evidenziavano alcuni precedenti in capo a entrambi i soggetti. L'aumento dei controlli effettuati risponde a una precisa richiesta partita dai sindaci di Formigine e Sassuolo di intensificare la presenza dei controllori sui mezzi di trasporto pubblico.