Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Avvisi 2016 > Riunione del tavolo civico distrettuale della legalità

Riunione del tavolo civico distrettuale della legalità

Obiettivo prioritario condividere proposte ed emendamenti che possano aiutare la stesura definitiva del testo unico regionale sulla legalità

legalitàSi è riunito questa mattina (29 gennaio 2016) al Castello di Formigine il Tavolo civico distrettuale della legalità, al quale hanno partecipato gli amministratori e i rappresentanti delle associazioni economiche, agricole, cooperative, sindacali, del mondo bancario e di Libera. Dopo le precedenti esperienze a livello comunale, i sindaci del Distretto Ceramico hanno deciso di intraprendere un percorso partecipato di conoscenza e progettazione comune fra l’Unione, i suoi Comuni, le Forze dell’Ordine e le rappresentanze della società civile. 
“Abbiamo avuto dimostrazione che il nostro territorio e la nostra regione non sono più immuni da infiltrazioni nel sistema produttivo - è stato detto dagli amministratori presenti - I dettagli dell’inchiesta Aemilia sono sotto gli occhi di tutti e il dovere di noi amministratori, del sistema associativo, imprenditoriale, sindacale è quello di mantenere un ruolo attivo. Non basta non essere corrotti o collusi, le nostre comunità saranno all’altezza nel momento in cui ognuno farà la sua parte segnalando, denunciando, controllando, promuovendo iniziative, facendo formazione e sensibilizzazione contro il fenomeno e divulgando buone pratiche e comportamenti virtuosi, in particolare ai giovani”. 
Il Tavolo civico distrettuale ha pertanto messo come prioritaria la discussione della proposta di testo unico regionale sulla legalità dell’Assessore Massimo Mezzetti, che riordina e amplia con nuove iniziative la normativa precedente, semplificandola (da 160 a 44 articoli), e che sarà portata all’approvazione della Giunta regionale entro il prossimo 21 marzo, Giorno della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, e prima dell’estate all’approvazione del Consiglio Regionale. “Obiettivo è fare squadra condividendo proposte ed emendamenti che possano aiutare la stesura definitiva del testo - hanno concluso gli amministratori - oggi vogliamo stimolare l’avvio di un confronto per giungere ad una legge sulla legalità che si fondi su criteri di facile interpretazione e armonizzazione delle leggi esistenti, in particolare in materia di normativa per gli appalti e sicurezza sul lavoro, implementandolo con norme per il contrasto all’usura, al gioco d’azzardo e per la tutela dei lavoratori delle imprese interdette e/o confiscate”. 
Nell’occasione, è stata anche annunciata la seconda edizione di “GAL - GenerAzione Legale”, il festival della legalità che si svolgerà dal 4 al 10 aprile nei Comuni del Distretto Ceramico. Nel programma 2016 numerose iniziative tra incontri, spettacoli, aperitivi, film e musica per riflettere su giustizia, regole e legalità, ai quali parteciperanno politici di livello nazionale, regionale e locale, docenti universitari, esperti, giornalisti, personaggi famosi. Gli incontri sono rivolti a tutti, con un occhio particolare ai ragazzi dagli 11 ai 19 anni, nell’idea che proprio a partire dai cittadini più giovani debba crescere una consapevolezza sempre più diffusa del rispetto della legalità sui territori.