Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Avvisi 2014 > Il rispetto dell'ambiente comincia dall'educazione

Il rispetto dell'ambiente comincia dall'educazione

Tanti progetti didattici sulla sostenibilità ambientale al CEA “Il Picchio”; coinvolte 177 classi delle scuole del territorio

cea_1Il programma di attività del Centro di Educazione Ambientale “Il Picchio” di Villa Gandini, si conferma anche per l’anno scolastico 2014/2015 ricco di progetti e coinvolgente per le giovani generazioni: le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale, per un totale di 177 classi, sono infatti protagoniste nelle iniziative di educazione ambientale. L’obiettivo è quello di avvicinare gli studenti all’ambiente e ad una più matura consapevolezza ecologica, scegliendo i progetti ritenuti più idonei dai docenti nell’ambito dei diversi programmi didattici. 
I temi sui quali i giovani formiginesi si stanno confrontando e si confronteranno nei prossimi mesi riguardano in particolare la conoscenza del valore della raccolta differenziata, la biodiversità, la scoperta della realtà agricola locale, il rispetto per gli animali, la valorizzazione della risorsa idrica e della tutela idraulica, l’energia, il problema dell’inquinamento dell’acqua ed il significato dei bioindicatori, l’educazione al consumo critico e al commercio equo, il tema dell’inquinamento elettromagnetico e il corretto uso del cellulare. Tra le novità proposte quest’anno dall’Amministrazione alle scuole, da segnalare la collaborazione con la Fattoria Didattica Sant’Antonio di Formigine attraverso il progetto “Cibo a km zero” che prevede una gita in fattoria per le prime classi delle scuole primarie; la collaborazione con il Consorzio di Bonifica Burana che ha organizzato una divertente animazione sul ciclo dell’acqua e sulla sicurezza idraulica rivolta alle terze, quarte e quinte classi delle scuole primarie ed il coinvolgimento dell’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili (ANTER) nell’ambito del progetto “EnergeticaMente” per sviluppare un percorso di educazione sul risparmio energetico, l’uso corretto delle risorse e la diffusione della conoscenza delle fonti rinnovabili di energia. 
“Pur avendo a disposizione risorse limitate - afferma l’Assessore all’Ambiente Giorgia Bartoli - l’ottima collaborazione con le scuole del territorio consente di mantenere alto negli anni il livello di qualità dell’offerta formativa in tema di educazione alla sostenibilità ambientale. Investire nella formazione degli studenti più giovani significa responsabilizzare i cittadini di domani”. 
Per informazioni: Servizio Ambiente (tel. 059 416344-312).