Accessibilità

Festa dei saluti: si fa!

Il Comune mette a disposizione parchi e impianti sportivi all’aperto per permettere a studenti ed insegnanti di salutarsi

CostiFra pochi giorni si conclude l’anno educativo e scolastico. L’Amministrazione comunale di Formigine organizza per il 6 giugno un incontro tra le classi degli ultimi anni della Scuola dell’Infanzia e Primaria e i loro insegnanti in luoghi pubblici e sicuri dal punto di vista del distanziamento fisico come parchi e impianti sportivi all’aperto.

Afferma il Sindaco Maria Costi: “I nostri ragazzi hanno vissuto una brusca interruzione dei rapporti con i loro compagni di classe ed insegnanti. Questi sarebbero stati i giorni delle scuole in festa, di bambine e bambini che si salutano e salutano i loro insegnanti. È un momento di passaggio importante, del quale non vogliamo privare i nostri giovani. In tutta sicurezza, vogliamo ridare loro la possibilità di incontrarsi. Lo facciamo con questa festa dei saluti, lo facciamo aiutando il più possibile i gestori dei centri estivi ad aprire quanto prima, lo facciamo anche il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica e inaugurazione del Parco Rodari mettendo al centro dell’evento proprio i più piccoli”.

“La nostra è un’intera comunità che pensa ai suoi figli – continua Simona Sarracino, assessore per Formigine Città dei Bambini – Assieme al Vicesindaco Paolo Zarzana, infatti, stiamo contattando i responsabili delle associazioni sportive del territorio affinché le aree di loro gestione siano pronte ad accogliere alunni ed insegnanti”.

Ma non solo. Dal momento che non è possibile organizzare le visite alle scuole primarie per i bambini della scuola dell’Infanzia, il Comune di Formigine, in collaborazione con i dirigenti scolastici e gli insegnati, ha pensato di realizzare un tour virtuale degli edifici. Per ogni scuola, infatti, verrà creato un breve filmato che, con la voce narrante degli alunni, accompagneranno i futuri utenti attraverso aule e corridoi, parchi e laboratori. Un modo simpatico ed efficace per accompagnare i nuovi alunni nell’ambiente educativo che li accoglierà nei prossimi mesi. Sottolinea Mario Agati, assessore per Formigine Città della Conoscenza: “Abbiamo pensato di sfruttare le potenzialità delle nuove tecnologie per creare continuità tra i percorsi scolastici. Siamo tuttavia consapevoli che il digitale non potrà mai sostituire ciò di cui la scuola è realmente fatta: non di mura bensì di persone”.

 

 

 

archiviato sotto: