Accessibilità

Consiglio Comunale del 15 settembre

Approvati all’unanimità l’ordine del giorno sulle iniziative di sostegno alle popolazioni terremotate e la mozione sugli esercizi No Slot e sul contrasto al gioco d’azzardo patologico

Un minuto di silenzio per ricordare le vittime del recente sisma che ha colpito le popolazione del Centro Italia ha aperto i lavori del Consiglio Comunale di ieri, giovedì 15 settembre. Proprio le iniziative di sostegno alle popolazioni terremotate sono state al centro di un ordine del giorno presentato dal presidente del Consiglio Elisa Parenti per conto di tutti i gruppi consiliari e votato all’unanimità, tra le quali l’apertura di un conto corrente attivato dall’Unione dei Comuni del Distretto ceramico (intestazione: C/C SOLIDARIETA’ SISMA CENTROITALIA – UNIONE DEI COMUNIDISTR.CER. Codice Iban IT 04 D 02008 67019 000104426162) che ha raccolto 5.041,90 euro a tutto il 15 settembre 2016. Fra le altre iniziative a favore delle zone terremotate, nel documento si ricordano la raccolta di disponibilità dei dipendenti comunali a turni di servizio nei luoghi del sisma (il primo tecnico partirà all’inizio della prossima settimana), la raccolta esterna di disponibilità varie che verranno attivate in caso di necessità e su richiesta specifica della Protezione Civile stessa. I consiglieri comunali hanno inoltre deliberato di devolvere il gettone di presenza della seduta di ieri e saranno periodicamente aggiornati all’interno della commissione consiliare competente sulle attività svolte di concerto con le altre istituzioni, così come la cittadinanza attraverso i canali di comunicazione. 
E’ stata poi votata all’unanimità la mozione sugli esercizi No Slot e sul contrasto al gioco d’azzardo patologico illustrata dal Presidente del Consiglio e frutto del lavoro congiunto dei membri di maggioranza e opposizione in Commissione consiliare. Il testo prevede in particolare l’adesione alla campagna regionale “Slot free E-R” con una riduzione pecuniaria annuale della TARI per le utenze degli esercizi commerciali che attestino l’assenza (ovvero la rimozione e/o la mancata installazione in corso d’anno) di slot-machines e videolotteries. Ad attuare inoltre destinazioni d’uso specifiche, da inserire nel futuro strumento urbanistico che, tenendo conto delle problematiche d’impatto sociale di tali attività, rendano possibile disciplinarne, con particolare attenzione alla riduzione, le possibilità di insediamento, in attuazione di quanto previsto dall’art. 6, comma 2 della L.R. Emilia-Romagna 4 luglio 2013, n.5 e dalle normative in esso richiamate. A verificare la fattibilità normativa, dell'inserimento nel regolamento comunale di limitazioni sulle attività di pubblicizzazione per i titolari di sale giochi, slot/videolotteries, scommesse, con insegne, cartelli o altre forme pubblicitarie di pubblica affissione, in quanto ne favoriscono esplicitamente la conoscenza e la fruizione da parte dei cittadini. 
Fra gli altri testi approvati, la mozione ad oggetto l’azione concreta per la salvaguardia dell’ambiente: a seguito dell’approvazione della Camera del cosiddetto Collegato Ambientale che contiene misure in materia di tutela della natura e sviluppo sostenibile, il Consiglio Comunale ha deliberato di invitare l’Amministrazione a seguire con attenzione l’evolversi della normativa sull’istituzione della tariffa puntuale a livello locale, di proseguire il percorso già avviato di potenziamento dei cestini dell’indifferenziato per la raccolta separata dei prodotti da fumo e di verificare la disponibilità della grande distribuzione locale di partecipare al progetto regionale “Carrello Verde” per l’implementazione sul territorio comunale di misure di prevenzione dei rifiuti. 
Infine, è stato approvato con il voto della maggioranza l’ordine del giorno ad oggetto la legge in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive di sostegno familiare, conosciuta come legge sul “Dopo di noi”, che invita l’Amministrazione ad approfondire i dati su quante famiglie formiginesi possono essere interessate da questa legge dello Stato e a diffondere campagne informative per la conoscenza dei dispositivi di questa legge.