Accessibilità

Abbattimento di alberature secche e malate

Al via mercoledì 28 ottobre l’intervento che riguarderà 112 alberature presenti nel capoluogo e nelle frazioni

pianteSono stati aggiudicati i lavori di manutenzione straordinaria per l’abbattimento di alberature secche o fortemente ammalorate sul territorio formiginese. Dalle analisi effettuate dai tecnici comunali, è risultato infatti che alcune piante presenti in parchi ed aree verdi come su viali alberati, non sono più recuperabili e presentano una situazione di instabilità che ne rende necessario l'abbattimento per la salvaguardia della pubblica incolumità. E’ infatti un intervento preventivo programmato appositamente prima dell’inizio della stagione invernale e di eventuali forti nevicate, per evitare così che, con il maltempo, si possano soprattutto creare situazioni di pericolo per le persone 
Gli interventi avranno inizio, meteo permettendo, nella giornata di mercoledì 28 ottobre e riguarderanno 112 alberature (75 all’interno di parchi e 37 sulle strade) di Formigine capoluogo e di tutte le frazioni. La maggior parte degli abbattimenti previsti è rappresentato da olmi che sono stati attaccati dalla grafiosi, malattia provocata da un fungo che colpisce questo esemplare di albero. Nel corso delle operazioni, saranno eliminate anche 9 vecchie ceppaie al parco Errì Billò di Casinalbo. 
“L’Amministrazione comunale ha tra i suoi obiettivi principali la manutenzione del patrimonio verde, del decoro urbano e della sicurezza del territorio - spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Armando Pagliani - pertanto, desidero sottolineare che si tratta di casi di abbattimento di alberature secche, malate e non più recuperabili o lesionate gravemente. Per le piante malate e non più recuperabili ci siamo avvalsi del parere gratuito del Consorzio Fitosanitario Regionale”.