Accessibilità

Smart city e centri storici

Partono nel 2015 gli interventi di riqualificazione che riguardano l’area circostante il castello e la frazione di Casinalbo

centro_1E’ già al lavoro la Giunta comunale sul tema della riqualificazione dei centri storici di Formigine e delle sue frazioni. Nel piano triennale delle opere pubbliche della Formigine Patrimonio, la società patrimoniale interamente partecipata dal Comune alla quale è stata affidata la gestione manutentiva di strade, piazze e verde, sono state inserite nelle annualità 2015-2016-2017, tre stralci sulla riqualificazione dell’area circostante il castello. Le fasi di intervento che verranno ulteriormente approfondite e sviluppate nei prossimi mesi, prenderanno spunto dal Concorso Internazionale di Idee per la riqualificazione del centro storico, promosso nel 2008 dall’Amministrazione comunale in collaborazione con i Centri Assistenza Tecnica (CAT) delle associazioni di categoria e i rappresentanti dell’associazionismo locale. Questa sinergia ha dato vita ad un laboratorio di progettazione partecipata volto al rilancio architettonico, culturale e commerciale di quello che è riconosciuto come il cuore della città e la vocazione di questi luoghi come spazi di incontro, di relazione sociale e di promozione delle attività. 
“Ridiamo linfa al progetto di riqualificazione del centro storico - spiega il Sindaco Maria Costi - strizzando l’occhio all’idea di realizzare una smart city: particolare attenzione verrà dedicata infatti alle dotazioni tecnologiche come wi-fi e telecamere per la videosorveglianza, soprattutto intorno alla rocca castellana. Vogliamo intervenire per implementare l'identità di centro storico, attraverso opere che ne valorizzino le qualità storiche ed urbane come l'abbattimento delle barriere architettoniche, la valorizzazione del patrimonio storico, i percorsi e gli accessi, la sicurezza, il sistema di illuminazione, l'utilizzo dei materiali, una revisione e riprogettazione del verde, la valorizzazione degli spazi prospicienti le attività commerciali”. 
Per quanto riguarda le frazioni, in particolare Casinalbo, l’approvazione del Piano Operativo Comunale (POC) prevista prossimamente, permetterà importanti interventi dei privati, tra i quali il recupero dell’area ex Maletti. Nel progetto sono inseriti spazi di aggregazione, un’area verde attrezzata, percorsi di collegamento, parcheggi, attenzione alla disposizione degli edifici, oltre a spazi per i negozi e l’integrazione della stazione ferroviaria della linea Modena Sassuolo. “Puntiamo - prosegue il Sindaco Costi - alla valorizzazione delle qualità storiche ed urbane della frazione insieme alla ricerca di risposte concrete alle necessità sociali, culturali, residenziali e commerciali di Casinalbo”.