Accessibilità

Oggetti smarriti e ritrovati

Se hai perso un oggetto, prima di procedere ad eventuale denuncia presso Carabinieri o Polizia, puoi telefonare al Comune per chiedere se è stato ritrovato. Se hai trovato un oggetto, ti chiediamo di consegnarlo in Comune.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Smarrimento o furto
In caso di smarrimento o furto di una cosa mobile è opportuno presentare denuncia ai Carabinieri e al Servizio Economato, indicandone le caratteristiche principali (tipo, colore, marca ecc.). 

Ritrovamento
Colui che ritrova una cosa mobile è tenuto a consegnarla al Servizio Economato presentando un documento di identità, indicando le circostanze del ritrovamento. Il Servizio provvede a rilasciare apposita ricevuta di consegna.

 

Le cose ritrovate sono custodite a cura del Servizio Economato del Comune che effettua le opportune ricerche per risalire al proprietario. 
L'elenco delle cose ritrovate senza proprietario, viene pubblicato all'Albo Telematico Comune e resta affisso per 30 giorni ogni volta. 

Restituzione al proprietario 
Il proprietario di una cosa ritrovata deve presentarsi al Servizio Economato munito di un documento di identità; se aveva sporto denuncia di smarrimento, è necessario che presenti la denuncia. 
La cosa ritrovata viene restituita, una volta valutata la verosimiglianza della dichiarazione, rilasciando apposito verbale di restituzione. 

Restituzione al ritrovatore
Trascorso un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione, senza che il proprietario si sia presentato per la restituzione, la cosa appartiene a chi l'ha ritrovata. 
Il ritrovatore si presenta personalmente o tramite una persona delegata al Servizio Economato del Comune, dopo un anno, un mese ed un giorno dalla data di consegna, per la restituzione della cosa ritrovata. E' necessario presentare un documento di identità ed eventualmente la ricevuta di consegna. 

Modalità di richiesta
Sportello
Modalità di erogazione / Canali
Sportello
Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Economato e Provveditorato
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo
Segretario comunale
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa

Codice civile, artt. 927 e seguenti

Altre informazioni

Il comando Polizia Municipale può su richiesta del ritrovante ritirare l'oggetto per la consegna all'ufficio Economato.

Ufficio al quale rivolgersi

Economato

Responsabile: Marina Severi

Contatti

Telefono: 059 416 236
Email: economato@comune.formigine.mo.it

Orari

lunedì e giovedì 8.30-13.30 / 15.00-18.00
martedì, mercoledì e venerdì 8.30-13.30

Sede

Via Unita' d'Italia, 26
41043 Formigine

 

Economato
Avvisi recenti
30.12.2020

Ordinanza di limitazioni per i fuochi artificiali

Anche quest’anno a Formigine controlli e una specifica ordinanza di limitazioni per i fuochi artificiali

16.12.2020

10.000 euro per Nonantola e Castelfranco

Attivo anche un conto corrente bancario a favore dei Comuni alluvionati

04.12.2020

Sono pronti a ripartire i Consigli di Frazione

Convocati i Consigli di Frazione in videoconferenza, al via dalla prossima settimana

Vedi tutti gli avvisi