Accessibilità

Hobbisti: rilascio del tesserino

Gli hobbisti (coloro che intendono svolgere commercio in modo saltuario e occasionale), possono vendere la propria merce, in tutta la regione, con un tesserino annuale da esporre durante i mercatini o fiere, in modo visibile e leggibile al pubblico e agli organi preposti al controllo.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Gli hobbisti sono operatori non professionali del commercio che vendono, barattano, propongono o espongono, in modo saltuario ed occasionale, merci di modico valore. Essi possono operare solo nei mercatini aperti alla partecipazione degli hobbisti. 

Gli hobbisti per svolgere l'attività descritta devono essere in possesso di un tesserino identificativo contenente generalità e foto, oltre a trenta appositi spazi per la vidimazione, di cui dieci per la partecipazione a mercatini degli hobbisti e venti per la partecipazione a mercatini storici con hobbisti, rilasciato dal Comune di residenza, oppure dal Comune capoluogo della Regione Emilia-Romagna per i residenti in altra regione. Esauriti gli spazi per la partecipazione a mercatini storici con hobbisti, eventuali spazi non utilizzati per la partecipazione a mercatini degli hobbisti possono essere utilizzati per la partecipazione a mercatini storici con hobbisti.
Sono esclusi dall'obbligo del tesserino le "opere dell'ingegno di carattere creativo" 

 

Modalità di richiesta
Modulo da compilare e consegnare a sportello; Modulo da compilare e inviare con P.E.C.; Modulo da compilare e inviare con posta cartacea; Modulo da compilare e inviare con mail
Modalità di erogazione / Canali
Sportello; Posta cartacea
Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

€ 100,00 per diritti istruttori

Tempi del procedimento

30 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Attività produttive, Commercio, Coordinamento Eventi e Servizio tecnico amministrativo
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo
Segretario comunale
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa

L.R. Emilia Romagna n. 12/1999
L.R. Emilia Romagna n. 4/2013
Delibera Giunta Regionale Emilia Romanga n. 844 del 24/06/2013

Altre informazioni

Per il rilascio del tesserino occorre una fototessera del richiedente.

Ufficio al quale rivolgersi

Attività economiche

Contatti

Telefono: 059 416316
Email: commercio@comune.formigine.mo.it
PEC: suap@cert.comune.formigine.mo.it

Orari

E' possibile contattare telefonicamente l'Ufficio nei seguenti orari:

Lunedì-Martedì-Mercoledì-Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.00

Giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00

 

Referenti: 

Cascone Stefania 059/416316  -  Migliore Simona 059/416159

Sede

Via Unità d’Italia, 30
41043 - Formigine

 

Avvisi recenti
13.01.2021

Approvato l’accordo per la digitalizzazione dei servizi pubblici

Finanziamenti in arrivo dalla Regione per potenziare la digitalizzazione dei servizi al cittadino.

19.11.2020

Aiuti per il commercio e gli esercizi pubblici

Ulteriori interventi a sostegno delle attività maggiormente interessate dalla crisi per circa 100mila euro, copertura della metà delle spese delle luminarie da parte del Comune, riattivazione della piattaforma “Formigine a domicilio”

20.09.2020

"Le Aziende in Città” edizione 2020 al Castello di Formigine

Molinari, Lucchese, Gatti, Colajanni a confronto su pandemia, digitalizzazione e prospettive di lavoro e imprese

Vedi tutti gli avvisi