Accessibilità

00-03 anni: nidi d'infanzia - iscrizione

I genitori dei bambini tra i 3 mesi e i 3 anni possono iscriverli al nido d'infanzia, un servizio educativo e sociale di interesse pubblico che concorre, insieme alle famiglie, alla crescita e formazione dei bambini. La frequenza può essere a tempo pieno o parziale ed include il pasto.

Cos'è
Requisiti e dettagli
Requisiti per fare richiesta: Età compresa tra 3 mesi e 3 anni; in via propritaria residenza nel territorio comunale del bambino per cui si presenta domanda e di almeno un genitore (i non residenti sono accolti in subordine e solo nel caso in cui siano state interamente soddisfatte le domande dei residenti); assolvimento dell'obbligo vaccinale.
I Nidi d’infanzia di cui l’Amministrazione si avvale sono sia comunali, a gestione diretta o in appalto, sia privati convenzionati. La convenzione rende il nido privato soggetto a tutte le normative regionali e comunali. Questo garantisce al genitore di poter usufruire di un servizio equiparato al servizio pubblico.
Modalità di frequenza
NIDO A TEMPO PIENO: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 16,15
NIDO PART TIME (mattino): dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 12,40
In entrambe le tipologie vi è la possibilità, se ambedue i genitori lavorano, di anticipare l’entrata alle 7.30 e, per il part-time, di posticipare l’uscita alle 13.30. Per gli utenti del nido a tempo pieno è inoltre possibile, solo nelle strutture in cui è attivato il servizio di prolungamento orario, posticipare l'uscita fino alle 18.15 (servizio a pagamento).
Calendario di apertura
I nidi d’infanzia sono aperti, di norma, dal 1 Settembre al 30 Giugno, dal lunedì al venerdì.
Chiudono in occasione delle vacanze di Natale e di Pasqua, nel periodo stabilito dal calendario scolastico.
Ammissione ai servizi
Vengono predisposte apposite graduatorie per anno di nascita e tipologia di servizio richiesta (tempo pieno o part-time). Il bambino viene ammesso al nido secondo l’ordine della graduatoria ed in base ai posti disponibili, anche a seguito di rinunce e/o ritiri. L’inserimento è organizzato a piccolo gruppo e al genitore che accompagna il bambino viene chiesta una presenza di 5/8 giorni.
Modalità di richiesta
Modulo da compilare e consegnare a sportello
Modalità di erogazione / Canali
E-Mail; Posta cartacea
Come ricevere/fornire informazioni aggiuntive

Per l'iscrizione servono:

- Modulo di iscrizione la cui completa e corretta compilazione permette, nell'interesse dell'utente, la formazione delle graduatorie. 
- Eventuali certificati di istituzione sanitaria o assistenziale pubblica attestante il grado di invalidità dei componenti il nucleo familiare o la rete parentale. 
- Certificato di data presunta del parto (solo per i nascituri). 
- Eventuale ulteriore documentazione potrà essere richiesta all'atto dell'iscrizione.

Per ulteriori informazioni potete scrivere a 

oppure consultare il volantino

Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

La quota di contribuzione viene stabilita annualmente dal Comune; è possibile ottenere agevolazioni sulla retta, sulla base della valutazione dell'ISEE (indicatore della situazione economica equivalente), presentando l'attestazione ISEE entro e non oltre il mese di settembre oppure, in caso di inserimento al servizio in corso di anno scolastico, in altra data comunicata dal Servizio Istruzione. Le modalità di pagamento vengono comunicate all’atto dell'invio del bollettino.

Consulta l'informativa sulle rette

Modalità di pagamento

Tramite bollettino pagoPA

Scadenza / Periodicità / Frequenza

Comunicata annualmente nell'informativa.

Responsabili e strumenti di tutela
Responsabile procedimento
Gloria Ori
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo
Segretario comunale
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa

Legge Regionale della regione Emilia Romagna n. 19 del 25/11/2016: "Servizi educativi per la prima infanzia - Abrogazione della legge regionale n. 1 del 10 gennaio 2000".

 

Direttiva Regionale approvata con Deliberazione di G.R Emilia Romagna n. 1564 del 16/10/2017 di attuazione della Legge Regionale n. 19 del 2016.

 

Regolamento dei servizi educativi per la prima infanzia dei Comuni di Formigine, Fiorano Modenese, Maranello e Sassuolo, approvato con Deliberazione C.C. n. 37 del 29/03/2007.

 

Legge n. 119 del 31/07/2017, recante disposizioni in materia di prevenzione vaccinale.

 

Circolare 2166 del 27/02/2018 che detta indicazioni operative per l'applicazione della procedura semplificata in materia di controllo vaccinale nelle regioni dotate di anagrafe vaccinale (come l'Emilia Romagna).

Altre informazioni

Volantino iscrizioni ai servizi per la prima infanzia

Menù nido d'infanzia

Informativa relativa all'obbligo delle vaccinazioni nei servizi per la prima infanzia

Linee guida sperimentali per la predisposizione del progetto pedagogico e della metodologia di valutazione nei servizi educativi per la prima infanzia

Ufficio al quale rivolgersi

Scuola

Contatti

Telefono: 059 416 275, 059 416 241, 059 416 242, 059 416 170
Email: scuole@comune.formigine.mo.it
PEC: area4@cert.comune.formigine.mo.it

Orari

Dal lunedì al mercoledì 8.15-12.15
giovedì 8.15-13.30 / 14.15-17.45
venerdì e sabato 8.15-12.15

Sede

Istruzione e Servizi per l'Infanzia

 

Via Unità d'Italia, 26 

41043 Formigine